Firenze, Sabato 22 Luglio 2017
Viola Planet
ChatViola
Username
Password
Registrati | Entra in Chat
ViolaPlanet.com

Sep 15, 2015 ore 23:09:00
Guerini: "ADV non si rivolgeva ai tifosi. Rossi e Montella..."
di redazione violaplanet
Questa sera il dirigente della Fiorentina, Vincenzo Guerini, era ospite della trasmissione Viola d'Amore su RTV38. Queste le sue parole, in risposta alle critiche degli ultimi tempi, all'atteggiamento di Andrea Della Valle dopo Fiorentina-Genoa, al ritorno di Pepito Rossi e non solo: “Le critiche e lo sfogo di ADV? L’ho sentito in questi giorni Andrea, è molto amareggiato. Viene da tre anni di ottimi risultati e bel calcio, e qualcosa pensa di aver fatto anche lui come presidente. E l’estate è stata caratterizzata da troppe cattiverie, un clima non bello. Aspettiamo a vedere cosa accadrà in stagione. Andrea avrebbe espresso questi concetti anche senza gli striscioni. Sicuramente qualche errore dal punto di vista della comunicazione c’è stato, ma aspettiamo a criticare. La squadra ha risposto bene. Poi credo sia amareggiato anche perché quando le cose vanno bene i meriti sono stati dati allo staff, e mai a lui. Se le cose vanno male vengono date le colpe solo a lui. Poi si dice che i dirigenti viola non siano uomini di calcio. Pradè, Angeloni, Pereira…Sono uomini solo di calcio. Hanno sempre fatto calcio. Non ce l'aveva con i tifosi, è amareggiato dalla situazione che ha accompagnato la Fiorentina in estate. Tre anni fa arrivarono giocatori che erano retrocessi come Borja, Gonzalo, Cuadrado etc..La realtà era quella tre anni fa. Ora certa stampa sta attaccando la campagna acquisti, ma aspettiamo. Forse si poteva fare qualcosa di più sul mercato, ma aspettiamo. Avrei tenuto Savic di quelli partiti. Gli allenamenti aperti? E’ stata una decisione della società, non dell’allenatore. La società si è resa conto che si era chiusa troppo. Anche se fosse rimasto Montella, lo avremmo fatto lo stesso. Montella? Credo si siano scontrati due fuochi, due personalità forti, Montella e i Della Valle. Io glielo avevo detto a Montella, che si sarebbe potuto far male. Uno vedeva bianco, l’altro nero, e ci sono stati forti incomprensioni. E.L.? La squadra l'ho vista molto bene. Gioca in maniera molto aggressiva e convinta. Questo atteggiamento potrebbe pagare in Europa. Rossi? L'ho visto abbastanza bene. Molto bene dal punto di vista fisico, personalmente lo vedrei bene centravanti i dietro la punta. Sugli esterni non credo abbia il passo per poterlo fare. Suarez? Gia' con Montella c'era questa volontà di prendere un giocatore fisico in mezzo al campo. Anche Montella avrebbe sottoscritto questo acquisto. Borja? Potrà avere qualche momento di appannamento. Ma non si può discutere uno come lui per il potenziale che ha. Basilea? Squadra importante. Non sarà facile per noi. Sono molto forti, hanno vinto tutte le prime partite in campionato. L'anno scorso hanno fatto benissimo anche in Europa. Baba e Berna? Sono due ragazzi cresciuti nel vivaio. Hanno potenzialità enormi. Uno ha grande potenza, l'altro grande classe ed inventiva. Io andrei cauto con i titoloni. Non devono montarsi la testa. Serve per il suo bene. Squadra più forte o meno dell'anno scorso? Qualcosina può mancare forse. Ma quelli arrivati, soprattutto Kuba e Rossi, stanno bene, credo la squadra possa arrivare anche più in alto dell'anno scorso. Permalosità della società? Non vedo una società che si stia chiudendo a riccio. Anzi. Vedo molta apertura. Dalle conferenze agli allenamenti. C'è un tentativo di andare in contro ai tifosi. Era sbagliato prima, ora no. Cognigni? E' una leggenda che facesse mercato. Lui partecipava alle riunioni del comparto tecnico, ed interveniva sulla parte economica. Ma solo su giocatori segnalati dal comparto tecnico. Tutti fanno capo a Pradè. Plusvalenze sui giovani come ha detto Rogg? Se si da via uno per prendere soldi e rinforzare la squadra...Non vedo il problema. Se fai un contratto di 4-5 anni a Babacar e Bernardeschi, ed a breve verrà fatto a Diakhate...credo sia un segnale importante sui giovani. Clienti? Era una frase infelice. Non è il pensiero della società. Lo stadio? Spero sia fatto, la volontà della società è di farlo. Diego Della Valle? Si fa vedere poco. Ma influisce molto..e ci sente molto. E sono molto legati lui e Adv”


Tutte le altre News

 20/03/15 - Report medico su Savic
 16/03/15 - Fiorentina-Milan 2-1
 11/03/15 - Report medico su Savic

Avanti
Fattoria di Rimezzano

Cerca Esclusive



 


Testata Giornalistica  ---  Autorizzazione Tribunale n° 5551 del 29 Gennaio 2007
Direttore Responsabile: Andrea Ganugi