Firenze, Lunedì 23 Aprile 2018
Viola Planet
ChatViola
Username
Password
Registrati | Entra in Chat
ViolaPlanet.com

Jun 25, 2008 ore 15:30:25
inserita da alessandro latini

"Il rinnovo del contratto del ct era legato al raggiungimento della semifinale, era legato ad un automatismo che non si è verificato. Le parti hanno la facoltà di decidere entro dieci giorni" a partire dalla fine di Euro 2008. Giancarlo Abete presidente della Figc fa il punto sulla situazione del commissario tecnico Roberto Donadoni: "Il contratto finale prevedeva l'automatismo di rinnovo in caso di qualificazione alle semifinali - ripete Abete a margine del Consiglio nazionale del Coni -. In termini tecnici non si deve procedere a nessun esonero. Il 20 maggio Donadoni ha detto che non serviva una clausola rescissoria. Dopo il 20 maggio ha chiesto di modificare l'accordo e ha chiesto di inserire la clausola di continuità in caso di raggiungimento delle semifinali". Il presidente della Federcalcio conferma che la versione iniziale del contratto prevedeva una clausola di rescissione: "Era stata fissata in una somma lorda di 900 mila euro ed è documentata. Quando Donadoni mi ha chiesto di eliminare la clausola di rescissione io ho accettato. Ho privilegiato la necessità di dare al commissario tecnico la massima serenità in vista degli Europei".

Fonte TMW



Speciale Euro 2008

 24/06/08 - SVIZZERA contro Rosetti 

Avanti

Cerca Notizie





 


Testata Giornalistica  ---  Autorizzazione Tribunale n° 5551 del 29 Gennaio 2007
Direttore Responsabile: Andrea Ganugi