Firenze, Mercoledì 24 Maggio 2017
Viola Planet
ChatViola
Username
Password
Registrati | Entra in Chat
ViolaPlanet.com

Oct 20, 2009 ore 09:52:01
inserita da Raffaella Bon

Non sarà propriamente un’invasione, ma il sostegno alla squadra, nella fredda trasferta di Budapest, sarà assicurato da almeno 500 tifosi. La tappa ungherese del cammino in Champions League della Fiorentina non è infatti così agevole dal punto di vista geografico-logistico, ma da Firenze una cospicua rappresentanza della torcida viola si è mossa già da ieri per raggiungere Budapest.
La maggior parte in aereo, dividendosi fra il charter organizzato dalla tifoseria e i voli low-cost in gran parte in partenza dagli scali di Bergamo e Milano, ma senza comunque tralasciare il lato vacanziero della trasferta. Perché se il grosso dei tifosi al seguito della squadra arriverà soltanto oggi per vedere la partita e rientrare in Italia subito dopo il fischio finale, è anche vero che in tanti hanno scelto una partenza anticipata pur di concedersi ventiquattro ore di turismo a Budapest. Del resto, la capitale ungherese offre comunque l’opportunità di visitare una delle città più belle dell’est Europa, senza tralasciare il fatto che, lungo il tragitto, saranno occasione di visita anche tappe di sicuro interesse come la splendida Praga, nella Repubblica Ceca. In tal senso c’è anche chi si è già organizzato con la soluzione del camper, che permette di unire il viaggio all’opportunità di fermarsi nei luoghi d’interesse. Una cifra, dunque, quella dei cinquecento fedelissimi, ben lontana da quella che si muoverà in occasione dell’ultima gara del girone (per l’impegno ad Anfield Road contro il Liverpool le disponibilità di voli e biglietti sono praticamente già esaurite), ma che comunque conferma come la tifoseria viola sia disposta ad accollarsi spese e spostamenti non indifferenti pur di sostenere la squadra del cuore.
QUELLA DI OGGI, del resto, è già una gara decisiva per i viola. Se i ragazzi di Prandelli dovessero riuscire a collezionare un risultato positivo, potrebbero continuare a guardare con un certo ottimismo il proprio futuro nel girone di Champions League. Proprio contro il Debreceni, soprattutto considerando il doppio confronto (il ritorno si gioca a Firenze mercoledì 4 novembre), la Fiorentina si gioca una larga fetta delle possibilità di passaggio del turno agli ottavi di finale, e per entrambe le partite il sostegno della curva sarà assicurato. Anche al «Ferenc Puskas» di Budapest.

L’IMPIANTO della capitale magiara, che arriva a contenere circa 68.000 spettatori ed è intitolato a uno dei più grandi giocatori della storia, accoglierà molti appassionati ungheresi in virtù del fatto che lo stesso Debreceni, in pratica, giocherà in trasferta, e per questo motivo si preannuncia un tutto esaurito con un clima sugli spalti che prevedibilmente sarà assai caldo, a discapito delle condizioni climatiche rigide. Considerato che sia le associazioni del tifo che la stessa Fiorentina, al termine della scorsa settimana avevano terminato le disponibilità di biglietti per il settore ospiti, rappresentato dai varchi numero 2 e numero 3, per tutti coloro che partiranno alla volta di Budapest potrebbe non essere così agevole trovare un posto in altre zone dello stadio. L’apertura dei cancelli, prevista poco prima delle 19, avverrà nella zona dei parcheggi destinati ai pullman, mentre nelle vicinanze dello stadio sarà possibile ingannare l’attesa visitando il Budapest Sportarena, il centro sportivo più grande della capitale ungherese.
DA SEGNALARE, infine, che la legge ungherese proibisce di portare allo stadio qualsiasi tipo di dispositivo pirotecnico, così come ormai accade in ogni stadio italiano. Il calore della gente viola, però, ci sarà lo stesso.

La Nazione



Rassegna Stampa


Avanti

Cerca Notizie





 


Testata Giornalistica  ---  Autorizzazione Tribunale n° 5551 del 29 Gennaio 2007
Direttore Responsabile: Andrea Ganugi