Firenze, Domenica 25 Giugno 2017
Viola Planet
ChatViola
Username
Password
Registrati | Entra in Chat
ViolaPlanet.com

Dec 5, 2014 ore 23:40:38
inserita da redazione violaplanet
Nessuno ha finito per gridare la sua gioia, nessun gol è stato realizzato, ma si può giudicare più che positivo il pareggio a reti bianche che è scaturito dal match tra Fiorentina e Juventus. Nessuna delle due squadre, probabilmente, avrebbe meritato di vincere la partita. Nessuna delle due compagini ha creato occasioni clamorose. E nessuna delle due si è resa particolarmente pericolosa. Fiorentina e Juventus si sono annullate. Ed hanno dato vita ad una partita intensa, combattuta, grintosa, ma senza vincitori né vinti. Soffermandoci sulla Fiorentina, sulla squadra di Montella, impossibile non sottolineare la prova della difesa: Savic-Rodriguez-Basanta hanno dimostrato solidità ed hanno chiuso tutti gli spazi alla corazzata bianconera. E non era facile, visto che la Juventus di Allegri, prima del match di Firenze, era riuscita a realizzare ben 30 reti in 13 partite. Difesa a parte, sono da mettere in evidenza le prove di Pizarro (tornato da qualche partita ai suoi livelli, e sarà un caso... ma i risultati si vedono...), Mati Fernandez (diventato ormai quasi un giocatore indispensabile nell'undici di Montella), Joaquin (bravo a prendersi la scena, a cercare di far male in fase offensiva, ma anche abile nel dare una mano tatticamente in fase di ripiegamento). Insomma, è stata una bella Fiorentina. Che ha collezionato 7 punti nelle ultime tre partite in campionato, e che adesso dovrà cercare di fare bottino contro Cesena ed Empoli per sperare di risalire la classifica che, già dopo gli ultimi risultati, le sorride un po' di più. Ma non basta per passare un Natale sereno...


Editoriale

 16/12/12 - Dubbio in porta  
 02/12/12 - Segui la diretta 
 25/11/12 - Niente di grave per Toni 
 11/11/12 - Toni favorito 

Avanti

Cerca Notizie





 


Testata Giornalistica  ---  Autorizzazione Tribunale n° 5551 del 29 Gennaio 2007
Direttore Responsabile: Andrea Ganugi