Firenze, Lunedì 11 Dicembre 2017
Viola Planet
ChatViola
Username
Password
Registrati | Entra in Chat
ViolaPlanet.com

Sep 4, 2015 ore 11:29:30
inserita da redazione violaplanet
FONTE: VIOLACHANNEL.TV Dalla sala stampa le parole del DS Pradè a chiusura del mercato. Daniele Pradè, Direttore Sportivo ACF Fiorentina: “Non riesco a capire tutte queste critiche. La nostra è una delle poche proprietà serie nel calcio italiano. La Fiorentina è un club sano. Siamo una società che programma e pensiamo di aver rafforzato la squadra. A Torino è stato una secondo tempo particolare. La nostra è una squadra che può darci grandi soddisfazioni. Sento troppo scetticismo. Quest’anno abbiamo preso ottimi calciatori e inoltre sono rientrati Roncaglia, Vecino, Rebic, Bernardeschi, Babacar e Giuseppe Rossi. Obiettivo? Fare bene e mi sembra che la nostra partenza non sia proprio delle peggiori. Italianizzazione? Fa parte della nostra programmazione. Ci vuole del tempo e pazienza. Non dimenticatevi di Capezzi, Venuti e Fazzi. I Della Valle vogliono cedere la società? Non penso proprio, anzi. Abbiamo già nella testa quello che vogliamo fare a gennaio. Professionalmente parlando, la Fiorentina programma nel tempo tutto ciò che vuole fare. La vicenda Salah? La Fifa gli ha dato un transfer provvisorio, a dicembre poi deciderà quale sarà il suo futuro. Mexes? La consideravamo un’operazione conclusa. I dirigenti del Milan probabilmente sono stati condizionati dalla prima gara stagionale e sono tornati sulle loro idee iniziali. Nel mercato di gennaio comunque torneremo sul difensore. Sappiamo bene come dobbiamo lavorare. Milinkovic? Non era convinto di vestire la maglia viola e noi abbiamo fatto la scelta giusta. Montella? Abbiamo lasciato un top allenatore e ne abbiamo preso un altro come Sousa. La vicenda Joaquin? Non è mai stato sul mercato. E’ un giocatore che ha grande personalità e che voleva tornare, in tutti i modi, al Betis appena promosso. Abbiamo fatto di tutto per convincerlo, ma mentalmente era un calciatore perso. Senza l’arrivo di Blaszczykowski comunque non lo avremmo mai fatto partire. Pizarro poteva tornare? Assolutamente no. Vecino? Abbiamo trattenuto lui ed Ilicic. Ci erano arrivato molte richieste per loro”. Yakovenko? No fa parte dei nostri piani tecnici”.


Sala Stampa


Avanti

Cerca Notizie





 


Testata Giornalistica  ---  Autorizzazione Tribunale n° 5551 del 29 Gennaio 2007
Direttore Responsabile: Andrea Ganugi